GLI ACQUEDOTTI COME MOTORE DELLE TRASFORMAZIONI NELLA CAMPAGNA ROMANA

di Diego Angeloni

Fin dall’antichità, la necessità di disporre di acqua potabile in quantità sufficiente ai bisogni giornalieri di una città fu un problema particolarmente sentito.
A tal fine già le civiltà mesopotamiche avevano sviluppato sistemi per il trasporto sotterraneo delle risorse idriche e anche le popolazioni elleniche avevano perfezionato la tecnica di canalizzazione e forzatura del cammino delle acque. Leggi tutto “GLI ACQUEDOTTI COME MOTORE DELLE TRASFORMAZIONI NELLA CAMPAGNA ROMANA”

I SITI ARCHEOLOGICI DI TUSCOLO E DI MONTE CAVO

di Diego Angeloni

Dirigendosi verso i territori a sud-est di Roma, ci si imbatte in un apparato montuoso costituito da un perimetro di bassi rilievi che scendono dolcemente verso il centro, dando origine a delle collinette piuttosto basse ma che subito s’arricciano e si protendono verso l’alto, a formare un massiccio montagnoso centrale, dominato da Monte Cavo, la vetta più alta.

Leggi tutto “I SITI ARCHEOLOGICI DI TUSCOLO E DI MONTE CAVO”

BREVE VIAGGIO ALL’INTERNO DEL VULCANO LAZIALE

di Stefano Abbadessa Mercanti

Molti vulcani sono spenti, silenziosi ed immobili da secoli. Molti dormono da un tempo che nessuno di noi ricorda e tanti altri continuano ad esplodere.
Le tragedie per gli uomini che, più o meno consapevoli, convivono con loro fanno parte delle nostre vite da sempre.
Quante volte ci chiediamo perchè abbiano costruito le loro case in un luogo così pericoloso e quante volte, però, noi stessi siamo saliti su di un cratere acceso e minaccioso per osservarlo da vicino.
I vulcani sono stati nella storia immagine delle divinità e luoghi del mistero e della magia. Leggi tutto “BREVE VIAGGIO ALL’INTERNO DEL VULCANO LAZIALE”

CAMPAGNA ROMANA

di Stefano Abbadessa Mercanti

C‘era silenzio nelle leggere colline bruciate dal sole, e cicale che cantavano nell’estate della Campagna Romana. C’era una torre medioevale, con le pecore che brucavano l’erba sotto l’ombra dei pini, e i colli, in fondo. E casali colonici, con la scala esterna, sulle sommità delle lievi colline battute dal ponentino, e un caldo che smorzava la vita.

Oggi quel mondo, con un occhio attento, lo possiamo percepire sempre più lontano dalla città. Leggi tutto “CAMPAGNA ROMANA”