Journey through the villas and palaces of the Castelli Romani

Travel: The Castelli Romani and Rome, an unmissable union

The Castelli Romani and Rome: inseparable since time immemorial. The Castelli Romani have belonged to Rome, historically and by tradition, forever: Albalonga, the pre-Roman city that with the help of the Sabines and the Etruscans founded Rome, was here near the City of Tusculum and not far from Cicero’s villa and those of other personalities of Ancient Rome. In the Middle-Ages, the first “castles” of Roman gentry sprung up, then later in the Renaissance and Baroque eras, these were transformed into magnificent aristocratic mansions. Roman nobility built their summer residences here, giving life to one of the most impressive sequences of Villas in Italy. 

Per la versione italiana clicca qui

Leggi tutto “Journey through the villas and palaces of the Castelli Romani”

Maraviglia: Doyen, Fauré, Gaubert, Godard

Sabato 21 aprile 2018 ore 19 
Villa Abbamer, Via Anagnina 345
Grottaferrata (Roma)
Per prenotazioni: 069410662, info@villaabbamer.com
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA preferibilmente entro Venerdì 20 Aprile
POSTI LIMITATI

MAURIZIO BIGNARDELLI – Flauto
PAOLA QUATTRONE – Pianoforte

Prima Parte

– Albert Doyen (1882-1935) “Poèmes Grecs” pour flute avec accompagnement de piano (1905)

1. Nuit de Bergers
2. Le Bois des Myrthes
3. Danse Antique
4. Calme de la mer
5. Nymphes et Satyres

Albert Doyen a soli 23 anni compose questi cinque  bellissimi  poemi greci suggestionato dallo stile debussyano (vi ritroviamo infatti le suggestioni letterarie dell’antica Grecia come motivo ispiratore, le armonie esatonali di Debussy, la cura ed il dettaglio per la sonorità sfumata ed evanescente che ricordano sia l’après midi d’un faune (1894) che Chanson de Bilitis (1900)  , che Le Sei epigrafi antiche di Debussy  (per pianoforte a quattro mani). Ma anziché aprirsi  una carriera internazionale per questo giovanissimo e promettente compositore , (i 5 poemi greci vennero pubblicati nel 1905 dal più noto ed importante editore musicale parigino dell’epoca , Alphone Leduc) contrariamente a quanto ci si auspicava cadde su di lui il più completo oblìo, e non venne più pubblicata a Parigi nessuna sua composizione. C’è da stupirsi e chiedersene il motivo. Leggi tutto “Maraviglia: Doyen, Fauré, Gaubert, Godard”

I Castelli Romani e Roma: un immancabile connubio

Viaggi: I Castelli Romani e Roma, un immancabile connubio

Questo territoro appartiene a Roma, per storia e tradizione, da sempre:  Albalonga, la città pre-romana che, insieme ai Sabini e agli Etruschi, fondò l’Urbe era quasi certamente sul territorio di Castel Gandolfo.
La città di Tuscolo con il suo teatro osserva interamente il territorio romano e poco più in basso, dove oggi c’è il così detto Colle delle Ginestre, c’era la villa di Cicerone.

For the english version click here

Leggi tutto “I Castelli Romani e Roma: un immancabile connubio”

La canzone classica sudamericana

Sabato 14 aprile 2018 ore 20 
Villa Abbamer, Via Anagnina 345
Grottaferrata (Roma)
Per prenotazioni: 069410662, info@villaabbamer.com
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA POSTI LIMITATI

I più grandi successi di Piazzola, Ramirez,Ginastera, Pittaluga, Gardel e altri..
MARCELLA FORANNA – Voce
OMAR JOHN DARDER – Pianoforte
DAVIDE MENCARELLI – Fisarmonica

Dai primi anni ’50 del secolo scorso, negli Stati Uniti di America, venne coniato il termine “musica latino-americana” per racchiudere quell’insieme di stili musicali derivati dalla tradizione Sudamericana.
Originario dell’Argentina e Uruguay, è il tango.
Genere musicale, espressione della popolarità e dell’arte Ispano-Americana, ma anche un modo di fare poesia e di interpretare la musica oltre che la fusione di sensazioni corporali.
I maggiori esponenti di questo genere ci sono: Astor Piazzolla e Carlos Gardel, riformatori del tango e stumentisti d’avanguardia.
Ginastera invece, contribuì all’accrescimento della musica popolare folkloristica argentina che giunse fino in Europa.

Marcella Foranna studia canto sotto la guida di Mirella Parutto diplomandosi  Leggi tutto “La canzone classica sudamericana”

IL PARCO ARCHEOLOGICO DI OSTIA ANTICA

Ostium, parola latina che significa foce, da origine al nome di Ostia. Anticamente la città  era conosciuta come Ostia “tiberina”, la porta del Tevere, da dove, per tradizione, Romolo e Remo percorsero il “sacro fiume” dentro una cesta prima di essere trovati e allattati dalla lupa capitolina. Il mito fa risalire la prima creazione di Ostium al quarto re di Roma, Anco Marzio nel 620 a.C. circa settant’anni dopo quella di Roma, mentre la testimonianza archeologica avvalora e accorda in modo evidente la nascita solo tra il VI e il III secolo. Leggi tutto “IL PARCO ARCHEOLOGICO DI OSTIA ANTICA”

Abbazie e Monasteri nel Lazio

 ABBAZIA DI SAN NILO DI GROTTAFERRATA

“Monastero Esarchico di Santa Maria di Grottaferrata” è il nome autentico della Abbazia di San Nilo di Grottaferrata. Prima dell’installazione cristiana, in questa zona si innalzava una villa romana di età imperiale.

Agli esoridi del mille sopraggiunse una compagnia di monaci calabresi di rito bizantino-greco, capeggiati da Nilo da Rossano Calabro, seguito dal fedele discepolo Bartolomeo. La costruzione della basilica  cominciò a metà dell’anno 1004  e venne consacrata a Santa Maria. Leggi tutto “”

Tour dei Monti Prenestini


Un tour tra le memorie dell’antica Preneste e villaggi di collina. I Monti Prenestini, situati nel tratto preappenninico laziale, accolgono paesini e borghi, nati intorno alla Via Prenestina, che mantengono ancora un forte legame con la tradizione. Lasciatevi incantare dai loro incredibili scorci, dove Natura e Architettura si fondono in un insieme indissolubile. Leggi tutto “Tour dei Monti Prenestini”

IL MAUSOLEO DELLE FOSSE ARDEATINE

Progetto di Giuseppe Perugini, Mario Fiorentini, Nello Aprile – Roma 1949

di Stefano Abbadessa Mercanti

Una bambina in una strada di Roma, che piange.
E’ il 24 marzo 1944. Le S.S. portano via suo nonno insieme ad altre persone verso quello che più tardi sarà denominato “l’eccidio delle Fosse Ardeatine”.
Aveva undici anni quando si aggrappò alle gambe di suo nonno, legato ed incolonnato dalla polizia nazista sotto il comando di Kappler. E quando un mitra la puntò sul viso. Leggi tutto “IL MAUSOLEO DELLE FOSSE ARDEATINE”