WOMEN: scatti di donna

Forza interiore e spiritualità sono il filo conduttore del progetto culturale WOMEN.  Il percorso delle donne, le loro qualità e le loro espressioni sono ancora un lungo viaggio da esplorare, da conoscere  profondamente per apprezzarne non solo l’esteriorità che trapela da un’immagine, ma le innumerevoli emozioni connesse ad un essere umano. Un universo meraviglioso ed impenetrabile, il più delle volte pieno di timori, fragilità e forza che convivono in un delicato equilibrio sospeso in un limbo senza tempo”.  

 

Il mio percorso dedicato a WOMEN nasce per molteplici aspetti, far emergere i diritti delle donne attraverso le dure battaglie, dalle rivendicazioni sindacali al suffragismo che portarono l’avvento alla Giornata Internazionale della donna, sino al grave incendio del 25 marzo 1911 nella fabbrica tessile Tirangle Shirtwaist Company di New York dove persero la vita 146 operai, proprio a causa dei mancati diritti e condizioni pessime degli operai. La Giornata internazionale della donna in Occidente, ha perso gran parte del suo significato, divenendo una festa più che ricorrenza, arricchita da un business accurato di ristoranti presi d’assalto alla rincorsa della serata perfetta. Il modernismo e la poca attenzione a riportarci ad un percorso a ritroso, ha scaturito in me la necessità di immortalare la donna nella più totale semplicità, arrivando sino al loro animo.

Il mio percorso fotografico si avvale nell’estrapolare scatti di donne di diversi Paesi del mondo esasperando la loro condizione sociale, esaltando attimi di vita e sguardi di forza, speranza e coraggio, laddove ancora i diritti nonsono lontani. Il reportage racchiude un riscatto delle donne in concomitanza allo loro bellezza interiore.

Articolo e foto di Emanuela Caso

Emanuela nasce a Roma il 15 giugno del 1984.
Consegue il Diploma Superiore artistico con indirizzo pittura all’Istituto S. Giuseppe di Grottaferrata. Inizia un breve percorso nella pittura ad olio con riferimenti artistici ad Amedeo Modigliani e Vasilij Vasil’evič Kandinskij. Il tragitto per la pittura bel presto viene tramutato nella fotografia. All’età di ventidue anni si avvicina al campo della moda come booker, organizzatrice di eventi e assistente per note agenzie pubblicitarie romane. Apprende interesse per i  grandi Maestri della moda come Peter Lindbergh e Richard Avedon. L’ ispirazione per la moda artistica si evolve in fotografia di reportage. Nel 2015 intraprende la passione di fotoreporter, rappresentando nei viaggi la condizione dei popoli nel mondo, estrapolando i primi scatti sulla condizione della donna in Messico. Alcune delle Opere diventeranno un’inchiesta per il futuro progetto WOMEN. Attualmente Emanuela Caso è ancora attiva per lo stesso progetto documentando il ruolo della donna e i dislivelli sociali tra Occidente e Oriente.

emanuelacaso@libero.it

Condividici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *